La merenda dei bambini

novembre 15th, 2014 No Comments

L’Esperto risponde: la nostra nuova rubrica dal sito de La Cucina Italiana, tutta dedicata alle mamme!

children snack outdoorPartiamo da un presupposto: mangiare della frutta a merenda sarebbe la cosa ottimale.
Nella realtà, però, la maggior parte delle mamme deve delegare il compito di offrire la merenda ad una nonna o ad una baby sitter che non sempre dedicano la stessa attenzione che avrebbe un genitore.
Vedo tante mamme che, non acquistando preventivamente la merenda per il loro bambino durante la spesa settimanale, si accontentano di qualcosa last minute.
Ed ecco che alle quattro del pomeriggio, le panetterie vengono invase da bambini affamati…per la gioia del panettiere!
Una buona merenda, invece, può iniziare dalla spesa: prendendo i prodotti giusti possiamo far fare ai nostri bambini una merenda sana anche se “già pronta”. In questo modo chiunque (mamma, nonna o tata) può somministrare un pasto adeguato, leggero ma col giusto apporto nutrizionale.

Dottoressa, che consigli darebbe alla mamma che ha pochi minuti per preparare uno spuntino o che deve inserire nella lista della spesa anche alcune merende “già pronte”?
 
Ci sono moltissimi tipi di merende semplici, buone e salutari che le mamme, ma anche le nonne e le baby-sitter, possono preparare per i bambini che escono affamati da scuola.Molto spesso la difficoltà di mettere in pratica un’alimentazione più equilibrata non è quella di non avere delle valide alternative, ma più che altro di uscire da un’ottica in cui la merenda è automaticamente rappresentata dai prodotti di tipo industriale come le famigerate “merendine”.
Già pronte e comode da portare, piuttosto economiche e vendute ovunque; grazie soprattutto al bombardamento delle pubblicità, questo tipo di prodotto passa alle volte anche per buono e sano, mentre in realtà potremmo dare ai nostri bambini qualcosa di meglio: del cibo vero!

Macedonia yogurtLa frutta è sicuramente lo spuntino per eccellenza. In questa stagione ci sono frutti buonissimi dolci e colorati come l’uva, il kiwi, il melograno, i mandarini e cachi, che possono essere preparati già sbucciati o sgranati. Nel caso dei cachi, si può mettere la dolce polpa in un vasetto magari con dello yogurt bianco magro di alta qualità.
Un altro modo è quello di preparare una bella macedonia, o anche dei piccoli spiedini di frutta che portano allegria e fanno venire l’acquolina in bocca ai bambini. Non ci vuole niente a farli ma sono di grande effetto! Se volete esagerare, basta intingere gli spiedini nel cioccolato extra-fondente (minimo 85% cacao) fuso a bagnomaria, e metterli in frigo la sera prima: una super merenda!Anche la frutta disidratata e la frutta secca sono ottimi alimenti , sazianti e molto salutari che si possono abbinare alla frutta fresca, alla macedonia o allo yogurt. Di solito piacciono molto ai bambini e sono anche estremamente comodi da portare: uvetta passa, frutti rossi disidratati, datteri freschi, fichi, albicocche o prugne secche (possibilmente biologici in quanto non trattati con anidride solforosa) così come noci, mandorle, nocciole, anacardi. Sono alimenti ricchissimi di proprietà benefiche per l’organismo e nessuno dovrebbe mai rinunciarvi. Non riservateli solo per le feste natalizie!Gli stessi ingredienti possono essere utilizzati per preparare deliziosi frullati arricchiti con cannella, zenzero fresco o cacao amaro, semi di girasole o di zucca, che si possono trasportare in bottigliette o contenitori appositi.Occasionalmente, per variare, si può preparare un sandwich con del pane integrale di grano (o segale o farro) di buona qualità, una bella quantita’ di lattuga e del buon prosciutto crudo. Per le mamme o le nonne che hanno il tempo di dilettarsi in cucina, perchè non preparare il giorno prima una bella frittata di farina di ceci con le verdure? Facilissima da realizzare anche al forno o in padella, buona anche fredda, pratica e gustosa anche come merenda salata.
colazione melogranoSi possono inoltre preparare dolci e torte adatte sia alla colazione che alla merenda a base di frutta con farina di nocciole, mandorle, castagne, mais integrale, grano saraceno, utilizzando latte vegetale e olio extravergine di oliva al posto del burro, addolcendo con frutta secca e succo di mela. 

Per chi non ha proprio tempo, oggi sono disponibili in commercio, in particolare nei negozi di prodotti biologici, degli snack simili a quelli classici nella forma ma completamente diversi per ingredienti e preparazione. Si possono trovare barrette a base di cacao crudo, frutta secca, cereali integrali, dolcificati con il miele: un altro modo per variare senza rinunciare alla praticità, al gusto e soprattutto alla salute.
Vi siete dimenticati la merenda? Basta trovare un bar che fa spremute e centrifugati! Oggi si sono quasi tutti attrezzati data l’attenzione che si comincia a diffondere su questo tipo di argomenti.Tante soluzioni diverse, semplici e creative, per non annoiarsi mai!Tutte queste proposte richiedono un pochino di organizzazione iniziale, ma una volta che le avrete fatte rientrare nella vostra routine quotidiana, tutto verrà naturale, e sarete ampiamente ripagati in energia e benessere. Inoltre potrete anche prepararle insieme ai vostri bambini nel fine settimana, un modo istruttivo di stare insieme!

Ti è piaciuto questo articolo? Partecipa alla mia Campagna su Indiegogo.com e aiutami a diffonderla!

Commenta

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.