Vignarola light

maggio 29th, 2015 No Comments

vignarolaUna ricetta di fine primavera, tipicamente romana, consigliataci in una versione ‘light’ dalla nostra cara amica Antonella, che ringraziamo!

Questo piatto prende il nome dalle vigne, nelle cui aree una volta in primavera si coltivavano anche ortaggi quali fave fresche, cipollotti, carciofi, piselli, poi diventati la base di questa ricetta.

Tralasceremo dunque guanciale e grasso di prosciutto utilizzati originariamente, per realizzare un contorno leggero, salutare, gustoso e facilissimo da preparare. 

Ingredienti per 4 persone

2 kg carciofetti di fine stagione (spallucce)
2kg piselli freschi
2 kg fave fresche
1 cespo da 200 g di lattuga romana
3 cipollette
spicchi d’aglio
1 limone non trattato
pepe nero e/o peperoncino
sale q.b.
1 bicchiere di vino bianco
olio d’oliva extravergine
mentuccia fresca

Si consiglia l’utilizzo di ingredienti freschissimi e di stagione

Procedimento

Sgranate i piselli e le fave, e private queste ultime della pellicina amarognola che le ricopre.

Mondate i carciofini, tagliateli a spicchi e metteteli in una ciotola con acqua e limone perchè non si anneriscano (per imparare a pulire i carciofi vedete il video indicato nelle Note in basso).

Tagliate a pezzetti i cipollotti, metteteli in una pentola bassa e larga e fateli appassire nell’olio extravergine di oliva a fuoco basso fino a quando non diventeranno trasparenti.

Aggiungete le fave e fatele insaporire nel soffritto per 2-3 minuti a fuoco allegro, poi unite i pisellini freschi.

Scolate gli spicchi di carciofo dall’acqua acidulata, sgocciolateli bene e uniteli a fave e piselli; mescolate subito e velocemente con un cucchiaio di legno e lasciate cuocere per altri 2-3 minuti.

Cospargete con un pizzico di sale e pepe a piacere, mescolate, coprite, abbassate la fiamma al minimo e proseguite la cottura per altri 10 minuti circa, senza aggiungere acqua (fatelo solo se necessario) e senza mescolare ancora.

Per evitare che le verdure si attacchino sul fondo, scuotete ogni tanto la casseruola.

Nel frattempo lavate ed asciugate bene le foglie di lattuga, raccoglietele a mazzetto e tagliatele a listarelle non troppo sottili.

Aggiungete la lattuga in padella e cuocete per altri 15 minuti, sempre a recipiente coperto e a fuoco basso, e infine unite le foglioline di mentuccia fresca per il tocco finale.

Quando le verdure saranno tenere ma ancora ben consistenti, il piatto è pronto.

Servite la vignarola calda o tiepida accompagnata da bruschette di pane integrale tostato, o utilizzatela per condire la pasta o il riso!

Note:
Se volete provare la ricetta originale, o anche solo scoprire come preparare ed utilizzare i vari ingredienti a regola d’arte, guardate questo bel video dello chef Paolo Cacciani.

Commenta

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.